....... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com *******

martedì 29 maggio 2018

Terzo giorno di Primavera dei Teatri, gli appuntamenti in ricordo di Paola Scialis

«Apriremo ogni sipario pensando a te, Paola» con queste parole il direttore artistico di Primavera
dei Teatri, Dario De Luca, saluta Paola Scialis, vittima di un incidente mortale ieri pomeriggio.
La Piccola Compagnia Palazzo Tavoli, fondata e diretta da Paola Scialis e Stefano Cuzzocrea, è
stata ospite a Primavera dei Teatri nel 2016 con “Resistenza GastroFonica Viaggiante”, una
performance sentimentale fatta di sollecitazioni amorose, prese di coscienza eteree, rivendicazioni
culinarie: un teatro epico e didattico capace di far prendere coscienza allo spettatore che prima balla
e poi mangia. Il suo motto era: “Non fate la guerra ma gnocchi al pomodoro!”. Sempre a bordo di
Peruzzo, il suo mitico Westfalia, Paola era una un’artista eclettica, la sua poetica viaggiava dal
teatro di figura a quello didattico, al suo personale e meraviglioso rapporto con le materie prime. Il
suo Ex Convento, casa e laboratorio creativo della Compagnia, era luogo di spettacolo, colture,
incontri e convivialità. La sua arma indiscussa è sempre stata quella del sorriso, ammiccante,
colorato come gli abiti che indossava e i suoi fiori tra i capelli. Noi la ricorderemo sempre così.
Ciao Paola!
Questo il ricordo dell'artista calabrese mentre la terza giornata di Primavera dei Teatri si apre con il consueto appuntamento nella redazione de
U’ Crivu, il giornale del festival frutto del laboratorio di Teatro e Critica diretto da Simone
Nebbia.
Alle ore 17.00 il Castello Aragonese ritorna ad essere l’officina dedicata alla creatività dei bambini,
con il secondo incontro del laboratorio di teatro di figura Dentro la bottega di Geppetto, diretto da
Teatro della Maruca, che vede i bambini impegnati nella realizzazione di pupazzi costruiti con
materiali di riciclo.
Alle 19.00 in Sala Consiliare, il debutto di Eracle odiatore di Teatro dei Borgia apre il cartellone
degli spettacoli serali. Scritto da Fabrizio Sinisi e diretto da Gianpiero Borgia, l’Eracle interpretato
da Michele Maccagno è una rivisitazione contemporanea del mito greco. In una società invasa
dall’odio, ampliato dall’anonimato del web, l’eroe - un impiegato che decide di oltrepassare il limite
del virtuale - ci trascina nel suo antro raccontandoci la sua scalata verso l’Olimpo. Nella visione di
Sinisi l’impresa si compie sul web e le fatiche diventano challenge che culmineranno in un atto
tanto incredibile quanto spettacolare.
Ritornano a Primavera dei Teatri, alle 20.30 al Teatro Vittoria, i Quotidiana.com in anteprima
nazionale con Episodi di assenza 1. Prima che arrivi l’eternità - Scienza VS Religione.  Cinque
figure, ispirate all’immagine dei putti, incarnano l’essenza di Scienza e Religione. Nell’interrogarsi
proprio della poetica di Roberto Scappin e Paola Vannoni, ci si scontra e ci si incontra sulla
coesistenza nel terzo millennio di scienza e religione. Nel sostenere l’una o l’altra tesi il gruppo di
‘amorini’ dispiegherà punti di vista, paradossi ed emozioni. 
La giornata termina al Sybaris, ore 22.00, con lo spettacolo della compagnia teatrale
Occhisulmondo Teoria del Craker (o della vita puttana) che ci racconta la storia (o le storie) di un
piccolo paese nel cuore dell’Italia devastato dalle ‘nuvole grigie’ delle fabbriche. Ogni storia ha le
sue perdite, più o meno vicine, ognuna la propria sconfitta. Un effetto domino che colpisce
un’intera comunità. C’è chi si dispera, chi resta indifferente, chi compra fiori e chi si nasconde
dietro i vetri di una finestra. Nessun vincitore. Teoria del Craker (o della vita puttana) ha vinto
all’unanimità il premio della Giuria Popolare Tottoteatro.com Dante Cappelletti 2017.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo